When I want to be a child again

my pen takes my left hand.

While I am stumbling on the lines of the page,

I hit the corners that meet my letters first.

I blend the colors indecisively

in the unplastered room.

 

Time doublesizes.

 

Every time I am a child

I snag the paper to feel its grain:

the tapioca I am sucking suffocates my scream.

Translation by Pietro Federico

Quando voglio tornare bambina

la penna prende la mano sinistra.

Mentre inciampo tra le righe del foglio,

sbatto agli spigoli che incontrano primi

le lettere. Mischio incerta i colori

nella stanza di intonaco vuota.

Il tempo doppia le dimensioni.

Ogni volta che sono bambina

smaglio la carta per sentire la grana:

la tapioca che succhio fa perdere il grido…