Walled up

in a cache room

searching with fingers

(along the wall) a crack

a light

a door

that opens

that gives in

I cant find it

I wait for slumber

-broken

elapse towards the morning- I stand still

naked

I rise

I don’t swear anymore

I pray

 

I clench my fists

the white skull

shell

a piece of soap

light-blue

 

I am a sated lady

of the elemental countryside

of tough grass

hiding underneath

the burning of the wind

murata

in una camera cachée

cerco con le dita

(lungo il muro) una fessura

una luce

una porta

che schiuda

che si conceda

 

non la trovo

aspetto il sonno

- sfondata

fuga in viso al mattino – resto

nuda

mi sollevo

non impreco più

prego

 

nei pugni stringo

il teschio della bianca

conchiglia

un pezzo di sapone

azzurro

 

sono una femmina sazia

di campagna elementare

d'erba dura

nascondo sotto

le scottature del vento